Classificazione delle locomotive:
le elettriche - peculiarità e Länderbahnen

Peculiarità

Ho già illustrato, nella pagina ad esso dedicata, il sistema di classificazione delle locomotive. Qui mi limito ad evidenziare alcune peculiarità, tipiche delle macchine elettriche delle Ep. I e II:

Ecco alcuni esempi illustrativi di rodiggi particolari (tra parentesi, rodiggio e gruppo DRG):


3 assi accoppiati, 2 carrelli portanti ad 1 asse
(1’C1’ - E 32)

4 assi motori singoli, 2 carrelli portanti ad 1 asse
(1’Do1’ - E 18)

2 semitelai, con 2 assi motori singoli e carrello portante ad 1 asse  ((1’Bo)(Bo1’) - E 15)

2 semitelai, 3 assi motori singoli/semitelaio
(Co’Co’ - E 94)

Cassa a 3 elementi su 2 semitelai articolati, 3 assi accoppiati
(C’C’ - E 91)

2 elementi indipendenti, con 3 assi motori singoli e carrello portante ad 1 asse (1’Co+Co1’ - E 95)

I sistemi di classificazione delle Länderbahnen

Criteri

Per le locomotive elettriche le ferrovie dei vari stati (Baden, Baviera, Prussia) ricorsero a sistemi di classificazione ispirati a quelli già in uso per le proprie vaporiere. Così, non ci sono elementi caratterizzanti comuni, se non il fatto che si giunse piuttosto rapidamente all'uso di lettere per indicare il tipo di servizio (ed il tipo di trazione).

La classificazione del Baden

Le Ferrovie del Baden assegnarono alle proprie locomotive elettriche la lettera ‘A’, seguita da un numero assegnato in base all’ordine di progettazione e dal numero individuale della macchina:

Le locomotive GBS mantennero tale classificazione sino alla riclassificazione da parte della DR nel corso dei primi anni '20.

La classificazione della Baviera

Regia Ferrovia dello Stato Bavarese (K.Bay.Sts.B.)

Le locomotive elettriche bavaresi erano classificate con un sistema analogo a quello delle locomotive a vapore: una lettera maiuscola indicava il tipo di servizio della locomotiva ed era seguita dal rapporto tra assi motori e assi totali. La notazione era preceduta da una ‘E’ (="Elektrisch") ad indicare il tipo di trazione. Così, ad esempio, una locomotiva elettrica per treni passeggeri con 3 assi accoppiati e 3 assi portanti (per un totale di 6 assi) era una EP 3/6. Il numero di servizio della macchina veniva indicato separatamente ed era caratterizzato dal "20" prima del numero individuale. La KBayStsB definì i seguenti gruppi di locomotive elettriche:
Locomotive per treni passeggeri

Locomotive per treni merci

Questa classificazione fu mantenuta sino alla costituzione della DR nel 1920, quando fu omologata a quella prussiana (ES, EP, EG, etc.). Le macchine già in servizio mantennero però i numeri di servizio preesistenti. Il nuovo sistema rimase in vigore fino alla dissoluzione del Gruppenverwaltung Bayern (1931), quando le macchine furono riclassificate secondo i criteri della DRG.

Lokalbahn A.G. (L.A.G.)

La LAG classificò le proprie locomotive elettriche utilizzate sulla linea Murnau-Oberhammergau semplicemente utilizzando la propria sigla, cui aggiungeva il numero di servizio: da LAG 1 a LAG 5. Tale classificazione fu mantenuta fino alla nazionalizzazione (1938), quando le macchine furono riclassificate E 95.

Locomotive elettriche della Prussia

L'Amministrazione della Regia Ferrovia Prussiana inizialmente classificò le sue macchine elettriche ricorrendo ad un sistema che utilizzava esclusivamente un numero di servizio a 5 cifre, così concepito:

Quindi 10206 era la macchina elettrica numero 6 fra quelle usate per il servizio passeggeri, mentre 10502 era la macchina elettrica numero 2 fra quelle usate per il servizio merci. Ma già nel 1914 la classificazione fu cambiata: il "10" iniziale fu sostituito dalla combinazione della lettera "E" (= Elektrisch") con una lettera che indicava il tipo di servizio della locomotiva. Tuttavia, per le sole macchine destinate a treni passeggeri ordinari e treni merci, furono mantenute le ultime tre cifre del precedente numero di servizio. In base al nuovo schema la classificazione divenne:

In alcuni casi i numeri di servizio previsti non furono assegnati perché la locomotiva fu ordinata ma mai costruita, come, ad esempio, le ES 7 ed ES 8. Le macchine costituite da due elementi permanentemente accoppiati erano identificate con un numero doppio: EG 551/EG 552, mentre quelle a casse articolate avevano lettere minuscole dopo il numero di servizio: EG 538abc (3 casse) o EG 571ab (2 casse). La classificazione fu mantenuta sino all'applicazione di quella DR nei primi anni '20.

Le altre Länderbahnen

Nessun'altra Landerbahn ha realizzato locomotive elettriche, il che è abbastanza sorprendente per Sassonia e Württemberg, visto che la situazione orografica dei territori (e, pertanto, delle linee) era tale da suggerire, come in Baviera, una forte attenzione per questo nuovo - all'epoca - sistema di trazione.