L'elettrificazione: Baden e Baviera

I progetti e le linee del Baden

Sin dal 1904 fu presa in considerazione la possibilità di elettrificare la 'Wiesen und Werhatalbahn' (nell'estremo sud). Tuttavia l'iter per arrivare alla realizzazione fu lungo, per ragioni sia politico/finanziare, sia tecniche, perché le centrali elettriche vicine non erogavano la corrente necessaria. Finalmente nel 1910 furono stipulati contratti con SSW ed AEG per l'elettrificazione della linea e la fornitura di locomotive idonee e fu firmato un accordo con il confinante cantone svizzero di Basilea per l'utilizzo della corrente generata dalle sue centrali. La linea fu elettrificata in CA monofase 15 Hz, 15 kV e le corse di prova iniziarono nell'ottobre 1912. A queste seguirono treni regolari (ma solo merci) fino all'inaugurazione ufficiale del servizio - in coincidenza con l'apertura della nuova stazione "Basel Badischen Banhof"- il 13 settembre 1913. Su questa linea la GBS utilizzò per il traffico passeggeri e merci 12 locomotive (tutte 1'C1', ma diverse fra loro per le soluzioni elettromeccaniche ed estetiche) dei gruppi:

Lo scoppio della I G.M. impedì ulteriori sviluppi. (Qui sotto le locomotive elettriche del Baden)


I progetti e le linee della Baviera

La prima elettrificazione monofase ferroviaria

La AG Süddeutsche Elektrische Lokalbahnen - poi Lokalbahn AG - di Monaco, colpita dai favorevoli risultati della sperimentazione di Berlino, affidò nel 1904 alla SSW l'elettrificazione della propria linea Murnau-Oberammergau in CA monofase 16 Hz, 5,5 kV. La linea fu chiusa per i necessari lavori e riaprì all'esercizio regolare - prima ferrovia a trazione elettrica in normale esercizio commerciale in Germania - il 1 gennaio 1905 con una dotazione di 4 elettromotrici A1A e una locomotiva Bo. Quest'ultima divenne così la prima locomotiva CA monofase in servizio regolare e si rivelò così idonea alla linea da essere riprodotta in altri 4 esemplari, alcuni dei quali rimasero in servizio sino agli anni '70!

I piani della KBayStB

Per la realizzazione di un collegamento fra il Tirolo e la Baviera meridionale l'Austria-Ungheria e la Baviera firmarono nel 1904 un trattato per la costruzione di una linea ('Mittenwaldbahn') tra Innsbruck e Garmisch-Partenkirchen attraverso la catena del Karwendel. I 2/3 dei 102 km della linea si trovavano in territorio austro-ungarico e il reperimento di fondi per la costruzione di questo tratto, con numerose opere d'arte impegnative (e costose) andarono a rilento. Così, fu solo nel 1910 che fu possibile iniziare i lavori: tuttavia questi procedettero spediti e il 28 ottobre 1912 la linea fu inaugurata con alimentazione in CA monofase 15 Hz, 15 kV, subito utilizzata sul tratto austriaco, mentre sul tratto bavarese la trazione elettrica potè essere attivata solo il 25 aprile 1913. Oltre a questa linea la KBayStB elettrificò la Freilassing- Berchtesgaden (1915), con la diramazione per Salisburgo. Su queste due linee la KBayStB utilizzò tutte le macchine elettriche del proprio parco:

Tuttavia, per ritardi nelle consegne, all'inizio per la 'Mittenwaldbahn' si dovette ricorrere alle Rh 1060 della k.k.St.B., in grado di trainare treni passeggeri da 124 t a 30 km/h su pendenze del 36 per mille. Una di queste macchine fu anche provata dalla KPEV sulla Dessau-Bitterfeld dove fu in grado di trainare un merci da 1.100 t. Anche in questo caso lo scoppio della I GM bloccò gli ulteriori sviluppi. (Qui sotto le locomotive elettriche bavaresi)